ICS FABIO FILZI
MILANO
Orientamento in uscita

La funzione continuità e orientamento

L’area continuità e orientamento è articolata in modo da gestire le complessità e peculiarità dei tre plessi, prefiggendosi lo scopo di valorizzare e mettere a sistema un progetto di istituto che funga da cerniera tra scuola dell’infanzia e scuola del secondo ciclo considerando i due snodi fondamentali dell’istituto Filzi: la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado.

Oltre a gestire progetti e idee delle commissioni che collaborano con la Funzione Strumentale, l’area continuità e orientamento opera ai fini della condivisione di una modulistica comune, che, oltre a snellire passaggi di dati ed informazioni, favorisca la lettura e lo scambio di documentazione e buone pratiche.

L’orientamento è funzione portante del curricolo e fondamento dell’identità della scuola: una scuola che accoglie e include, valorizza i talenti, orienta e abitua gli allievi a processi di autovalutazione per prevenire fenomeni di dispersione scolastica, abbandono precoce, insuccesso e disagio giovanile.

 

La funzione e le aree di competenza

La funzione strumentale continuità e orientamento è figura di sistema che nell’ICS Filzi si occupa di:

  • organizzare le attività nei tre plessi in materia di passaggio delle informazioni in fase di ingresso e uscita nella e dalla scuola primaria
  • strutturare gli interventi di raccordo e orientamento nel passaggio tra scuola primaria e secondaria di primo grado e di passaggio alla scuola del secondo ciclo
  • garantire sia un orientamento informativo (attività di raccordo con le scuole superiori, informazioni sulla scuola del secondo ciclo...), sia interventi di tipo formativo (progetti attivati, collaborazioni con associazioni attive sul territorio, sportello ascolto, sportello orientamento, gruppi di lavoro con docenti/operatori/educatori specializzati nell’area BES, progetti di rete, percorsi di educazione all’affettività, interventi sul metodo di studio...) finalizzati a favorire la conoscenza di sé e a valorizzare le competenze auto-orientative degli allievi.

 

Gli obiettivi prioritari sono favorire, all’interno del percorso scolastico dai 6 ai 14 anni, processi volti a:

- aumentare la conoscenza di sé in rapporto ai processi di scelta;

- aumentare la capacità di lettura dei processi di scelta effettuati;

- aumentare le abilità progettuali;

- aumentare la capacità di riflettere sul punto di vista degli adulti: congruenze e discrepanze tra docenti, genitori e scelte dei ragazzi;

- aumentare la capacità di riflettere sulle prefigurazioni: una prima lettura dei cambiamenti previsti al momento del passaggio a nuovo ordine o ciclo di scuola;

- aumentare la conoscenza del panorama scolastico e formativo;

- promuovere pari opportunità di scelta, di progettazione e di tenuta del percorso formativo;

- sviluppare reti e processi di collaborazione, scambio e produzione di cultura e prassi tra le scuole e le risorse extrascolastiche del territorio.

 

Si allega progetto Orientamento


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.